Torna al blog

Sanatorio sano

Non capitano spesso le giornate così: tutti a casa con tosse, dolori vari, chi con la febbre, chi con nausea, un vero sanatorio, eppure... Eppure tutti assieme a guardare film in tv, sgranocchiarsi pop corn appena fatti, chiacchierare, insomma stare volentieri in famiglia. Forse, per il fatto che sono giornate rare, sono ancora più gradevoli quando capitano e, forse, é importante sottolinearle e tenerle bene in mente. Fuori, freddo e grigio, dentro caldo e tutti i colori del mondo. Bello così: forse se fosse sempre in questo modo, si perderebbe il gusto della cosa speciale.

libero per annunci

Ci sono quei giorni che scorrono lisci senza particolari cose o fatti. Lavoro ma neanche tanto, casa idem e Mou pure. Sarà la sindrome da Sanremo, dove speri sempre che capiti qualcosa, per uscire dal piattume delle scalette made in Ariston e anche della controprogrammazione delle altre reti. L'unica salvezza é l'On Demand o mySky così puoi vedere qualcosa con un senso e non che fa senso.... Purtroppo Sanremo è come il governo, nessuno lo vuole, nessuno l'ha votato ma nessuno fa niente per non vederlo...

Poi il meteo ci si mette anche lui di buzzo buono per aiutare la sensazione di piattume: cielo grigio, uniforme, tanto da non realizzare che ora sia fin quando diventa scuro e l'umore si uniforma.

La caricatura è opera di Sister, pittore e per me grande maestro di televisione: è stato il papà biologico di Maurino Di Francesco, e professionalmente il mio e di tanti che hanno lavorato con lui, direttore di scena, come si usava dire in teatro, maestro di umanità e di lavoro...

caricaturafercdisister.jpg